Pochi scambi ma indici in deciso rialzo a Milano

A
A
A
di Luca Spoldi 27 Maggio 2013 | 14:42

Chiuse Londra e New York, gli operatori tengono d'occhio i risultati elettorali amministrativi italiani. Il calo dei volumi favorisce l'allungo di Fiat e Ferragamo


FIAT E FERRAGAMO BRILLANO IN UN POMERIGGIO SONNOLENTO – Pomeriggio che trascorre lentamente a Piazza Affari e sui listini europei, complice la doppia chiusura di Londra e New York per festività e mentre arrivano i primi dati sull’affluenza del test elettorale amministrativo italiano, crollata al 67,36% quando sono stati ufficialmente raccolti i dati di 562 comuni dei 563 chiamati il voto (il dato precedente era pari al 78,99%). Ciò nonostante, o forse grazie ai volumi ridotti, anche Milano continua a correre dopo le dichiarazioni del premier cinese che ha appoggiato gli sforzi fatti dalla Germania per tornare ad essere la locomotiva d’Europa, così quando manca circa un’ora alla chiusura gli indici principali guadagnano attorno all’1,2%, con Fiat, Salvatore Ferragamo, A2A, Exor e Mediolanum tutte sopra il 3% di rialzo, mentre al ribasso restano solo Lottomatica, Saipem e Luxottica, poco sotto i valori di venerdì scorso.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti