Ai francesi piace il made in Italy: Lvmh in trattative coi Cimino?

A
A
A
di Luca Spoldi 29 Maggio 2013 | 11:56

Secondo indiscrezioni di stampa dopo il passaggio del controllo di Pomellato a Kering, Lvmh avrebbe messo gli occhi su Pianoforte Holding, proprietaria dei marchi Yamamay, Carpisa e Jacked


I MARCHI ITALIANI PIACCIONO AI GRUPPI FRANCESI – Il “made in Italy” continua a piacere alle grandi aziende del lusso francesi. Dopo che Kering (l’ex Ppr di Francois-Henri Pinault) ha messo le mani sulla maggioranza di Pomellato, la concorrente storica Lvmh, guidatada Bernard Arnault, avrebbe avviato i primi contatti con la famiglia Cimino, azionista di riferimento di Pianoforte Holding, proprietaria dei marchi Yamamay, Carpisa e Jacked e che lo scorso anno aveva visto l’ingresso, col 10%, di Intesa Sanpaolo anche in vista di una successiva possibile Ipo a Piazza Affari.

LE AZIONI DI INTESA SANPAOLO – Secondo voci rilanciate dalla stampa italiana Arnault sarebbe disponibile a entrare con una quota di minoranza, in parte rilevando le azioni di Intesa Sanpaolo in parte apportando capitali freschi, mentre il possibile sbarco a Piazza Affari non sarebbe del tutto tramontato anche se è probabile, nel caso che i colloqui con Lvmh vadano in porto, che i tempi possano allungarsi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti