Il risparmio oltre la crisi: un portafoglio d’investimento che guarda al 2033

A
A
A
di Redazione 30 Maggio 2013 | 14:50

Il panorama economico finanziario è cambiato negli ultimi cinque anni anche a causa della crisi. E cambierà nei prossimi anni anche il modo di investire


TRA 20 ANNI – Il mondo sta cambiando e continuerà a mutare nel corso dei prossimi anni. Non è certo una scoperta dell'ultima ora: la crisi economica ha accelerato in qualche modo i processi di trasformazione di alcune vecchie strutture. La tecnologia, grazie a smartphone e tablet, ha fatto il resto. Questi cambiamenti in atto hanno mosso l'interesse del team di consulenti di Advise Only, che hanno messo nero su bianco alcuni trend globali da qui a 20 anni, costruendo quindi delle strategie d’investimento concrete, che sono confluite in un portafoglio denominato "Risparmio al futuro: obiettivo 2033".

IDEE DI INVESTIMENTO – Sono sei i trend che hanno individuato gli esperti di Advise Only. Oltre alla scontata crescita delle economie dei Paesi emergenti e lo sviluppo tecnologico, un’interessante idea d’investimento potrebbe essere il settore dell’healthcare, legato ai servizi sanitari. Questo perché in Europa e negli Stati Uniti c’è una notevole quantità di persone (i baby boomers, nati negli anni 50) che si sta avvicinando alla pensione. Le altre? Beni di consumi (auto, moto e prodotti hi-tech) nei Paesi asiatici; il settore private equity, start up europee e infine, da tenere sott’occhio, lo sviluppo dell'economia sostenibile e delle energie rinnovabili.

PORTAFOGLIO AL 2033 – Tracciato il quadro, Advise Only ha pensato quindi ad un portafoglio a lungo termine, con l’obiettivo del 2033. Un portafoglio con un taglio minimo circa 1.000 euro, che si presta tanto ad un investimento con un unico versamento, quanto ad investimento graduale, con un piano di accumulo. Ovviamento, proprio perché ha un target di lungo periodo il rischio finanziario è medio-alto, indicato per una piccola percentuale del proprio patrimonio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti