Gli investitori non si fidano delle rassicurazioni circa le intenzioni della Fed

A
A
A
di Luca Spoldi 29 Maggio 2013 | 20:47

Indici azionari di nuovo in calo a New York, mentre recuperano terreno i T-bond dopo il tonfo di ieri. In ripresa anche l'oro, mentre il petrolio cede un paio di dollari al barile sul finale di giornata


GLI INVESTITORI VENDONO – Nonostante le continue rassicurazioni Wall Street teme che i dati macroeconomici in miglioramento inducano la Federal Reserve a rallentare gli acquisti di bond, così sul mercato riaffiorano vendite che portano l’indice Dow Jones a cedere lo 0,69% a fine giornata, con l’S&P500 che chiude a -0,70%, il Nasdaq a -0,61% e le small cap del Russell 2000 a terminare la giornata in rosso dell’1,04%.

T-BOND – Dopo il tonfo di ieri recuperano parzialmente terreno i T-bond, col rendimento del decennale che ridiscende sul 2,11% (dal 2,17% di ieri) e quello del trentennale sul 3,26% (dal 3,32%). L’oro risale a sua volta a 1393,10 dollari l’oncia (14,1 dollari più dell’ultima chiusura), l’argento torna a 22,44 dollari (21 centesimi di recupero) mentre il petrolio dopo aver aperto attorno ai 95 dollari al barile, sui livelli di ieri, chiude a 93,07 dollari con quasi 2 dollari di perdita.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti