Incerto avvio di giugno a New York

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Giugno 2013 | 15:03

Indici azionari attorno o poco sopra le chiusure di venerdì, mentre un minimo di rimbalzo interessa i T-bond, l'oro e il petrolio. Dopo un maggio in chiaroscuro gli investitori restano prudenti


IL PETROLIO TORNA SOPRA I 93 DOLLARI AL BARILE – Inizio di giugno prudente, dopo un maggio a tinte più scure che chiare, a Wall Street dove il Dow Jones segna un modesto recupero (+0,43%), l’S&P500 è stabile (-0,12%), il Nasdaq cede un altro 0,36%, mentre le small cap del Russell 2000 sono pressoché invariate (-0,01%). Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale scivolare sul 2,11% (dal 2,13% di venerdì) e quello del trentennale sul 3,27% (dal 3,28%). L’oro risale a 1407,70 dollari l’oncia (19,7 dollari più dell’ultima chiusura), l’argento torna a 22,51 dollari (31 centesimi di recupero) mentre il petrolio rimbalza sui 93,18 dollari al barile (1,53 dollari di guadagno).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti