Milano chiude in calo: brilla Fiat, tonfo di Telecom Italia

A
A
A
di Luca Spoldi 31 Maggio 2013 | 16:01

Il Lingotto è spinto dalle voci di una prossima acquisizione delle minorities di Chrysler, l'ex monopolista telefonico italiano soffre le vendite scattate dopo il via libera alla societarizzazione della rete


FINANZIARI IN ALTALENA, MALE BANCO POPOLARE, MEDIOLANUM E BPM – Ultima seduta della settimana che vede Milano perdere nuovamente quota al termine di una seduta altalenante ma sostanzialmente vissuta tutta in rosso. A fine giornata l’indice Ftse Mib cede lo 0,79%, al pari del Ftse Italia All-Share, mentre il paniere Ftse Italia Star scivola in rosso dello 0,46%. Tra le blue chip tricolori si mettono in luce Fiat e Lottomatica, mentre Telecom Italia paga pegno chiudendo con un calo di quasi sei punti percentuali il giorno dopo il via libera alla societarizzazione degli asset “open access”, in attesa che si definiscano meglio tempi e modi dell’eventuale ingresso di CdP nel capitale e il nuovo quadro normativo. In deciso calo anche Ansaldo Sts, Banco Popolare e Mediolanum, oltre a Bpm.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti