Sorpresa: ad aprile i consumi Usa tornano a scendere

A
A
A
di Luca Spoldi 31 Maggio 2013 | 13:23

A fronte di redditi invariati e prezzi al consumo in calo tornano a flettere le spese per consumo che rappresentano il 70% del Pil statunitense. Sono i primi effetti de "sequestro" del bilancio federale


CONSUMI IN CALO IN APRILE NEGLI STATES – A sorpresa negli Usa le spese per consumi (che rappresentano il 70% del Pil) sono calate in aprile dello 0,2% dopo essere salite dello 0,1% nel mese precedente (dato rivisto al ribasso rispetto alla precedente stima), contro attese per un dato invariato. Invariati nello stesso mese  sono invece risultati i redditi personali, mentre il tasso di risparmio è rimasto stabile al 2,5% così come sono rimaste stabili paghe e salari.

RIPRESA DEBOLE E DIPENDENTE DAGLI AIUTI DELLA FED – I dati sembrano dunque confermare che i tagli al bilancio federale che il “sequestro” scattato in marzo sta imponendo iniziano a incidere su una ripresa che potrebbe avere ancora a lungo bisogno del sostegno da parte della Federal Reserve per tornare a riassorbire disoccupazione, tanto più che sempre in aprile i prezzi al consumo sono apparsi in calo con un’inflazione passata dall’1,5% annuo di fine marzo a solo l’1,1%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti