Tokyo sottotono, il dollaro australiano deprime l’Asia

A
A
A
di Luca Spoldi 7 Giugno 2013 | 09:10

In attesa dei dati sul mercato americano del lavoro di maggio sui listini asiatici gli investitori vendono, complice anche un indebolimento del dollaro australiano e la vigilia di tre giorni di festività in Cina


TEPCO SI RIPRENDE, NISSHIN STEEL ANCORA IN CALO – Tokyo si congeda con un ulteriore lieve flessione che fa terminare il Nikkei225 a 12.877,53 yen (-0,21%), in una giornata che in Asia ha visto ulteriori cali anche a Hong Kong (-1,21%) e Shanghai (-1,33%). In attesa dei dati relativi al mercato del lavoro americano di maggio a influenzare negativamente i listini è stato il calo del dollaro australiano e il rialzo dei tassi overnight in Cina prima di tre giorni di festività nazionale. Tra le blue chip giapponesi hanno comunque brillato Tepco, Tokyu Land, Tokyo Tatemono e Fast Retailing con rialzi superiori al 5%, mentre perdite di oltre 5 punti sono toccate a Taiyo Yuden, Nisshin Steel Holdings, Jfe Holdings, Toyobo e Ntn.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti