Anche la Bundesbank ammette: economia tedesca in frenata

A
A
A
di Luca Spoldi 7 Giugno 2013 | 08:35

L'austerity voluta dalla Germania sta finendo col congelare anche l'attività economica tedesca. La ripresa appare più sfuggente e molto dipenderà dalla stabilizzazione della crisi nei paesi del Sud Europa


RIPRESA SEMPRE PIU' MODESTA E LONTANA ANCHE PER BERLINO – La crisi economica europea è arrivata al cuore dell’Eurozona: la Bundesbank ha infatti limato stamane le stime sul Pil tedesco per il 2013 da +0,4% a +0,3%, aggiungendo che nel 2014 la crescita non sarà dell’1,9% come previsto a fine dicembre ma solo dell’1,5% sottolineando che “molto dipenderà dalla stabilizzazione o meno della situazione economica nei paesi dell’area dell’euro e se le spinte espansive riusciranno ad avere la meglio da quel punto in poi”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti