Unipol-FonSai, entro venerdì le offerte non vincolanti sugli asset in vendita

A
A
A
di Redazione 11 Giugno 2013 | 09:21

Sul piatto ci sono 1,7 miliardi di premi, in gran parte riferibili a Milano Assicurazioni, che Unipol deve cedere entro fine anno


SCADENZA DEL TERMINE IL 14 GIUGNO – Manca ormai una manciata di giorni al termine per la presentazione delle offerte non vincolanti per gli asset che il gruppo Unipol-FonSai deve vendere, come richiesto dall'Antitrust: secondo fonti citate dall’agenzia di stampa Reuters, l’ultimo giorno utile è venerdì 14 giugno.

LE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE – L'obiettivo, spiegano le fonti, sarebbe arrivare "entro la pausa estiva con le offerte vincolanti e una short list dei soggetti con cui trattare". Sugli asset ci sono state diverse manifestazioni di interesse, tra cui quelle di gruppi stranieri come Allianz, Axa, Aviva e Zurich, come aveva fatto sapere lo stesso a.d. di Unipol Carlo Cimbri lo scorso mese. Secondo quanto ha scritto sabato il Sole 24 Ore, tra le offerte non vincolanti che saranno presentate venerdì ci sarà anche quella del gruppo Berkshire Hathaway di Warren Buffett, ma Unipol non ha commentato l’indiscrezione.

IL RICORSO AL TAR DEL LAZIO – Sul piatto ci sono 1,7 miliardi di premi, in gran parte riferibili a Milano Assicurazioni, che Unipol deve cedere entro fine anno per evitare gli effetti restrittivi sulla concorrenza derivanti dalla fusione. Il gruppo bolognese ha presentato un ricorso al Tar contestando le modalità di individuazione delle quote di mercato rilevanti, puntando a ottenere una riduzione dell'ammontare dei premi da cedere: l'udienza sul ricorso è stata fissata al 3 luglio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti