Investitori in preda ai dubbi a New York

A
A
A
di Luca Spoldi 11 Giugno 2013 | 20:20

Prosegue la fase di storno del listino americano, su cui pesano dubbi relativi tanto agli sviluppi del quadro macroeconomico quanto alle future strategie delle banche centrali. Neppure Apple brilla


TROPPE INCERTEZZE PER I GUSTI DI WALL STREET -Il recupero dello yen sul dollaro, le incertezze sulle future mosse delle banche centrali occidentali e i timori sull’andamento della crescita in Cina e nei mercati emergenti pesano anche oggi sugli indici di Wall Street, che a fine giornata vede il Dow Jones cedere lo 0,76%, mentre l’S&P500 è fissato a -1,03%, il Nasdaq perde l’1,06% (con Apple in lieve calo dopo la presentazione del nuovo Ios 7 e Os X e dei nuovi Mac e iTunes Radio) e le small cap del Russell 2000 l’1,13%. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale scivolare dopo qualche incertezza sul 2,18% (dal 2,21% di ieri) e quello del trentennale sul 3,31% (dal 3,37%). L’oro cala a 1378,5 dollari l’oncia (7,2 dollari sotto l’ultima chiusura), l’argento è fissato a 21,59 dollari (25 centesimi di perdita), mentre il petrolio scivola sui 95,24 dollari al barile (0,52 dollari sotto l’ultimo fixing).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti