Usa: il quadro macroeconomico migliora, che farà la Fed?

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Giugno 2013 | 13:22

Sia le vendite al dettaglio nel mese di maggio (+0,6%) sia le richieste di sussidio di disoccupazione su base settimanale sono oggi risultate migliori delle attese, gli investitori aspettano le mosse della Fed

BENE LE VENDITE, IN FRENATA I JOBLESS CLAIMS – Le vendite al dettaglio risalgono negli Usa oltre le previsioni a maggio: +0,6% dopo il +0,1%, dato rivisto, di aprile, contro attese di consensus per +0,4%. L’indice “core”, che esclude dal calcolo le vendite di settori più volatili come i trasporti e l’energia, segna +0,3%. In un report separato i jobless claims (richieste di sussidi di disoccupazione, ndr) sono apparsi in calo di 12 mila domande la scorsa settimana a 334 mila richieste, meno delle 346 mila mediamente attese. Due dati che sembrano confermare il miglioramento in atto dello scenario macro americano e rischiano di far aumentare nuovamente i dubbi sulle future decisioni della Federal Reserve in materia di ulteriori acquisti di bond sul mercato.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X