Asia ancora indietro tutta, Tokyo perde il 6,35%

A
A
A
di Luca Spoldi 13 Giugno 2013 | 08:25

Nikkei225 che crolla a quota 12.455 yen dopo il calo di Wall Stret e l'ulteriore rafforzamento della divisa giapponese sul dollaro. Ma anche il resto dell'Asia continua a perdere rapidamente terreno


TOKYO CHE TONFO! TRA LE BLUE CHIP NESSUNA EVITA IL ROSSO – Nuovo pesante tonfo della borsa di Tokyo, complice l’apprezzamento ulteriore dello yen sul dollaro, con l’indice Nikkei225 che crolla a 12.445,38 yen (-6,35%), trascinando con sé al ribasso anche i principali listini emergenti come Hong Kong (-2,32%) e Shanghai (-2,74%) che così prolungano la peggior serie di ribassi consecutiva degli ultimi 17 anni. Tra i titoli peggiori oggi si notano Nitto Boseki, Hino Motors, Softbank e Advantest, tutti tra i 9 e i 10 punti di perdita, ma al rosso non sfugge nessuna delle 225 blue chip giapponesi, tanto che le “migliori” sono MS&AD Insurance Group e Kansai Electric Power, che pure cedono rispettivamente lo 0,17% e lo 0,34%. Tutti gli altri titoli hanno infatti ceduto oltre l’1% a testa. (l.s.)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti