Segnali confortanti per Fiat dagli Usa

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Luglio 2013 | 11:35

Il mercato dell'auto americano corre anche in giugno, con un numero crescente di consumatori che scelgono auto di piccola e media cilindrata prodotte negli States. Per Chrysler 39esimo mese di crescita

PRIMI ESEMPLARI VENDUTI DELLA 500L – Segnali confortanti dal mercato automobilistico Usa a giugno, con gli analisti che rivedono al rialzo le previsioni di vendite per l’intero 2013 a 15,4 milioni di autovetture. Lo segnala l’agenzia Bloomberg notando come i prodotti “made in Usa” stiano tornando a conquistare il pubblico americano dopo anni di dominio quasi incontrastato dei produttori giapponesi. Le auto americane che tornano a piacere sono però diverse da quelle degli scorsi decenni e in molti casi si tratta di auto di piccola o media cilindrata.

I RISULTATI PER MARCHI – Ne beneficia più di altri Chrysler, controllata dall’italiana Fiat, che a giugno ha segnato il suo 39esimo mese di incremento delle vendite su base annua consegnando 156.686 vetture (+8%)  e festeggiando il miglior risultato mensile di sempre per il marchio Dodge (+12%) e il miglior giugno da otto anni in qua per quanto riguarda le vendite del Jeep Gran Cherokee (+33% con 16.626 esemplari venduti). Debutto positivo anche per la 500L (che in giugno ha venduto i suoi primi 541 esemplari americani) che ha aiutato la “piccola” di casa Fiat ad aumentare le vendite dell’1% su base annua a 4.050 esemplari nel mese (21.612 esemplari venduti da inizio anno, il 4% in più dello stesso periodo dell’anno passato).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fca mette il turbo a Piazza Affari. Le strategie di Vontobel Certificati

L’intelligenza artificiale per l’innovazione e la crescita nel settore automobilistico

Per il Credit Suisse non si vedrà ripresa in Europa nel 2013

NEWSLETTER
Iscriviti
X