A fine giornata Milano resta sui livelli di ieri

A
A
A
di Luca Spoldi 11 Luglio 2013 | 15:46

Parte bene, poi perde terreno, torna a salire e infine azzera quasi ogni rialzo. E' la cronaca dell'ennesima seduta nervosa di Piazza Affari, oggi simboleggiata dai saliscendi del titolo Saipem

INVESTITORI NERVOSI, INDICI SULLE MONTAGNE RUSSE – Piazza Affari non riesce a scendere dall’altalena ed anche oggi nonostante una partenza positiva, in linea con i diffusi recuperi visti in tutta Europa (e in Asia) dopo le parole rassicuranti del numero uno della Federal Reserve, Ben bernanke, vede l’indice Ftse Mib chiudere invariato, mentre l’indice Ftse Italia All-Share segna +0,07% e il paniere Ftse Italia Star guadagna uno striminzito 0,20%. Tra le blue chip prosegue la corsa di Bpm, già ieri la migliore del listino dopo le pressioni di Banca d’Italia per una trasformazione in Spa delle maggiori banche popolari. Bene anche Mediaset, mentre perdono terreno Enel Green Power, Ubi Banca e A2A. Al termine di continui saliscendi Saipem segna invece un modesto rialzo dello 0,9% a 14,52 euro per azione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari, Del Vecchio-Caltagirone: rischio concerto?

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X