Ambrosetti 2013, Roubini: “L’Italia non si riprenderà più. Al massimo crescerà del 2% all’anno”

A
A
A
di Redazione 9 Settembre 2013 | 07:08

Al Workshop Ambrosetti torna Nouriel Roubini: l'Italia e la Spagna, dice, resteranno il fanalino di coda dell'Europa e gli Stati Uniti non sono messi meglio.

NON SI SALVA NESSUNO – Come ogni anno, torna all'attacco al Workshop Ambrosetti la "Cassandra" Nouriel Roubini, che per il nostro Paese predice un futuro tutt'altro che roseo. Ma non c'è troppo da preoccuparsi. Siamo in buona compagnia. Il professore della Stern School di New York City ha "sparato a zero" anche sugli Stati Uniti e sull'Unione europea.

I DANNI DI UNA POLITICA ALLO SBANDO – Già questa mattina il professore aveva commentato negativamente la situazione italiana nel corso di un'intervista a Bloomberg. "L'Italia è un grande fattore di rischio", ha detto stamani, "perché Berlusconi sta minacciando di togliere la spina al governo Letta. Potrebbe essere un bluff. Ma se non lo è, l'Italia rischia di trovarsi senza un esecutivo prima ancora di aver definito il budget". Roubini non esclude che il governo Letta possa cadere in tempi stretti e che l'Italia sia costretta a tornare alle urne entro la fine dell'anno quando invece avrebbe bisogno "di un governo che duri almeno uno o due anni per varare le riforme strutturali, ma questa possibilità è molto bassa".

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Bluerating a Cernobbio per il Forum Ambrosetti

Anche Bluerating è a Cernobbio

Cernobbio, Donnet (Generali): “Puntiamo a cedere 1 miliardo di asset”

NEWSLETTER
Iscriviti
X