Qualcosa si muove per l’unione bancaria europea

A
A
A
di Luca Spoldi 5 Settembre 2013 | 13:16

Per il presidente della Bce, Mario Draghi, a giorni potrebbero arrivare novità positive per il Meccanismo di supervisione unica (SSM), mentre a metà ottobre si sapranno i criteri dello stress test del 2014


GRECIA, POSSIBILE UN TERZO SALVATAGGIO "CONDIZIONATO" – Secondo Mario Draghi, numero uno della Bce, nei prossimi giorni dovrebbero arrivare “novità positive” per quanto riguarda il Single Supervisory Mechanism (SSM), primo tassello della futura unione bancaria europea. A metà ottobre la Bce dovrebbe invece dare conto della asset-quality review, ossia lo stress test che verrà condotto sui 130 maggiori istituti europei nel 2014. Parlando del ruolo di supervisiore unico bancario della Bce, Draghi ha anche precisato che Eurotower non potrà decidere se una banca dovrà essere messa in liquidazione o meno. Quanto ai programmi di aiuto, nel caso della Grecia l’Eurogruppo, ha ammesso Draghi, potrà decidere l’eventuale estensione del programma in scadenza a fine 2014 (di fatto effettuando un terzo salvataggio, ndr), ma questo “richiederà ulteriori condizioni”, mentre anche nel caso dell’Irlanda si valuterà “per tempo” un eventuale “programma successivo”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti