New York perde altro terreno

A
A
A
di Luca Spoldi 7 Ottobre 2013 | 20:15

Azionario in calo, in recupero l'oro, stabili i T-bond mentre si indebolisce il petrolio (che però recupera in chiusura dai minimi della giornata). Il mercato non crede al default, ma manda segnali a Washington

INDICI IN CALO, IL CONGRESSO TROVERA' UN'INTESA SUL BUDGET? – Wall Street non sembra credere all’ipotesi, sia pure remota, di un default sul debito Usa, ma manda ulteriori segnali di nervosismo a Washington, con l’indice Dow Jones che a fine giornata cede lo 0,91%, mentre l’S&P500 perde lo 0,73%, il Nasdaq chiude a -0,90% e le small cap del Russell 2000 terminano in rosso dell’1,06% mentre si sta per aprire la nuova stagione delle trimestrali. Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale consolidarsi sul 2,63% e quello del trentennale sul 3,70%. L’oro risale a 1321,9 dollari l’oncia (12 dollari sopra l’ultima chiusura), l’argento torna a 22,30 dollari (54 centesimi più della vigilia) e il petrolio cala a 103,07 dollari al barile (0,77 dollari sotto i livelli di venerdì), pur recuperando circa un dollaro dai minimi intragiornalieri. (l.s.)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, One Wall Street ora è “solo” è un residence di lusso

Mercati, azioni: ecco cosa dice la statistica per il mese di aprile

Mercati, tassi Usa e Wall Street: ecco le correlazioni a cui fare attenzione

NEWSLETTER
Iscriviti
X