Milano resta vicino ai livelli di venerdì

A
A
A
di Luca Spoldi 10 Febbraio 2014 | 08:59

Partenza senza particolare verve per gli indici del listino azionario italiano, anche se Buzzi Unicem, promossa dai broker, torna a mettersi in luce come pure Mps e Banco Popolare. Qualche ulteriore vendita penalizza Telecom Italia e Yoox

ANCORA UN AVVIO PRUDENTE – Lunedì senza particolare verve a Milano, dove dopo i primi scambi gli indici oscillano attorno ai livelli dell’ultima chiusura, col Ftse Mib a -0,26%, il Ftse Italia All-Share che segna -0,22%, mentre il Ftse Italia Star guadagna lo 0,50% ripetendo un copione visto più volte nelle ultime sedute, fatto di prese di profitto al mattino e di un successivo recupero nell’arco della giornata fino all’apertura di Wall Street che generalmente decide se la giornata si chiuderà in rialzo o in ribasso.

BUZZI UNICEM CONVINCE GLI ANALISTI – Tra le blue chip italiane torna a farsi vedere Buzzi Unicem dopo essere stata promossa da Mediobanca a “outperform” da “neutral” con prezzo obiettivo pari a 15,4 euro e aver visto il target price indicato da Natixis salire da 12,5 a 13,5 euro. Bene anche Mps, Banco Popolare e Autogrill, mentre perde decisamente quota Telecom Italia, con Cnh Industrial e Yoox a loro volta in affanno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari, Del Vecchio-Caltagirone: rischio concerto?

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X