Milano prudente: in luce Bpm, cala UnipolSai

A
A
A
di Luca Spoldi 25 Febbraio 2014 | 08:42

Dopo i primi scambi l'attenzione a Milano si focalizza sui titoli finanziari. Allungano il passo Bpm, Banco Popolare e Mps, mentre UnipolSai perde quota. Debole anche Cnh Industrial

AVVIO PRUDENTE, BENE BPM – Avvio di giornata senza grandi emozioni a Piazza Affari, dove gli indici oscillano attorno ai livelli di ieri sera, col Ftse Mib che dopo un quarto d’ora di lavoro segna -0,18%, il Ftse Italia All Share a -0,14% mentre il Ftse Italia Star prova a salire dello 0,20%. Tra le blue chip italiane Bpm è in rialzo del 2,5% circa, grazie alla decisione di Equita Sim di alzare a “buy” (acuistare) il rating sul titolo con target price di 64 centesimi di euro per azione.

MPS, FONDAZIONE FIDUCIOSA SU VENDITA – Bene anche Banco Popolare, che recupera un altro punto in attesa della presentazione del nuovo piano industriale, e Mps, che sale di mezzo punto dopo che Hsbc ha portato a “neutral” (da “underperform”) il rating sul titolo e dopo che la Fondazione Montepaschi ha ribadito di essere fiduciosa di riuscire a ridurre la partecipazione (31,5%) in “tempi ragionevoli” entro il 5%. Secondo voci di stampa l’operazione potrebbe andare in porto entro fine marzo. In calo di oltre un punto UnipolSai e Cnh Industrial.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: Piazza Affari si tinge sempre più di green

Directa pronta a debuttare a Piazza Affari

Piazza Affari, Del Vecchio-Caltagirone: rischio concerto?

NEWSLETTER
Iscriviti
X