Milano resta al palo, Prysmian rimbalza

A
A
A
di Luca Spoldi 26 Febbraio 2014 | 17:36

Al termine di una seduta altalenante gli indici di Piazza Affari chiudono a poca distanza dai livelli di ieri. In allungo Prysmian, Stm e UnipolSai (oltre alla controllante Unipol), deboli Telecom Italia e Mediobanca

PRYSMIAN RIMBALZA, MILANO RESTA AL PALO – Piazza Affari chiude poco distante dai livelli della vigilia, col Ftse Mib che scivola in rosso dello 0,37%, il Ftse Italia All Share in calo dello 0,28% mentre il Ftse Italia Star recupera lo ,26%. Tra le blue chip italiane allungano il passo Stm e Prysmian oltre a UnipolSai, che piace agli uomini di Goldman Sachs (che la inseriscono nella “buy list” con un target price di 2,7 euro) al pari della controllata Unipol Gruppo Finanziario (inserita nella “convinction buy list” con prezzo obiettivo di 5,85 euro). In calo Telecom Italia, per la quale secondo alcuni rumor si profilerebbe uno scioglimento a giugno della holding di controllo Telco con l’uscita di scena di Generali e Mediobanca (a sua volta sottotono).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

La Serie A ripartirà il 20 giugno per evitare il crack

NEWSLETTER
Iscriviti
X