New York alla finestra, sottotono bond e oro

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Marzo 2014 | 14:44

Wall Street resta sui valori di ieri in attesa delle decisioni della Fed in materia di acquisti di bond sui mercati. In calo T-bond e oro, in modesto recupero il petrolio

WALL STREET ASPETTA LA FED – Wall Street resta in cauta attesa delle decisioni della Federal Reserve, la quale ieri ha aperto il Fomc che entro stasera deciderà se e di quanto ridurre ulteriormente gli acquisti di titoli di Stato sul mercato (il mercato scommette che scenderanno da 65 a 55 miliardi di dollari al mese). Nel frattempo l’indice Dow Jones segna +0,12%, mentre l’S&P500 oscilla a +0,07%, il Nasdaq è immobile (-0,02%) e le small cap del Russell 2000 cedono lo 0,16%.

BOND E ORO SOTTOTONO – Tra le blue chip guadagnano terreno UnitedHealth Group e Boeing, mentre perdono quota Microsoft e General Electric. Qualche presa di profitto fa perdere quota ai T-bond, che vedono il rendimento sul decennale risalire sul 2,69% e quello del trentennale sul 3,63%. L’oro cala sui 1.343,8 dollari l’oncia (12,1 dollari sotto il precedente fixing), l’argento si riporta a 20,67 dollari (17 centesimi di calo) e il petrolio risale a 100,41 dollari al barile (83 centesimi più dell’ultima chiusura).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, azioni: ecco cosa dice la statistica per il mese di aprile

Mercati, tassi Usa e Wall Street: ecco le correlazioni a cui fare attenzione

Mercati: l’America First di Wall Street

NEWSLETTER
Iscriviti
X