L’Ucraina verso una soluzione greca

A
A
A
di Redazione 24 Marzo 2014 | 09:55

Il governo sta pensando di imporre una tassa sui depositi bancari sopra i 100 mila hryvnja

TASSA SUI DEPOSITI – Lo spettro del prelievo forzoso si aggira in Ucraina. Il ministero delle Finanze del paese sta proponendo di adottare infatti nel paese un approccio molto simile a quello che venne imposto ai titolari dei conti correnti di Cipro, imponendo una nuova tassa sui depositi che eccedono la soglia dei 100.000 hryvnja. Sembra che il parlamento ucraino sia pronto a considerare alcune proposte di legge che vieterebbero depositi bancari in valuta estera e introdurrebbero una tassa del 25% sugli interessi sui depositi di banche e altre istituzioni finanziarie, laddove l'interesse ricevuto superi il tasso stabilito dalla National Bank of Ukraine di più del 5%". Tutto questo avviene dopo che il Fondo monetario internazionale ha discusso nei mesi precedenti l'ipotesi di una patrimoniale globale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X