New York recupera terreno, calmi anche i bond

A
A
A
di Luca Spoldi 20 Marzo 2014 | 21:02

Dati macroeconomici migliori delle attese e risultati positivi degli stress test della Fed rassicurano Wall Street. Senza grandi tensioni anche la giornata del mercato obbligazionario

BUONE NOTIZIE DAGLI STRESS TEST USA – Buone notizie per il sistema creditizio americano: la Federal Reserve ha annunciato che 29 dei 30 istituti sottoposti a stress test hanno passato l’esame che mirava a capire se avessero capitali sufficienti a resistere anche a una depressione profonda. L’unica e non aver passato il test è Zions Bancorporation, che peraltro ha comunque superato l’ipotesi di un semplice rialzo dei tassi d’interesse. La notizia, insieme a dati macro migliori delle attese, sembra aver rassicurato Wall Street che dopo lo scivolone di ieri seguito alla nuova “guidance” della Fed su tassi e acquisti di bond sul mercato recupera terreno.

WALL STREET RECUPERA – Il Dow Jones chiude a +0,67%, mentre l’S&P500 recupera lo 0,60%, il Nasdaq sale dello 0,27% e le small cap del Russell 2000 finiscono a +0,28%. Tra le blue chip At&t e Jp Morgan Chase guadagnano oltre il 3%, mentre perdono quota Visa, Merk e Procter & Gamble. I T-bond che vedono il rendimento sul decennale confermarsi sul 2,77% e quello del trentennale risalire sul 3,67%. L’oro invece scivola a 1.327,6 dollari l’oncia (2 dollari meno del precedente fixing), l’argento cala a 20,28 dollari (30 centesimi di perdita) mentre il petrolio cala a 99,43 dollari al barile (86 centesimi meno dell’ultima chiusura).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

ITForum, Wall Street: con IG un outlook sul secondo semestre

Mercati, One Wall Street ora è “solo” è un residence di lusso

Mercati, azioni: ecco cosa dice la statistica per il mese di aprile

NEWSLETTER
Iscriviti
X