Bankitalia vende Bonifiche Ferraresi

A
A
A
di Luca Spoldi 16 Maggio 2014 | 07:07

Una nota dell'istituto centrale italiano annncia la cessione della partecipazione di controllo ad una cordata di imprenditori. In arrivo un'Opa da 30,5 euro per azione

BANKITALIA CEDE CONTROLLO BONIFICHE FERRARESI – Dopo diversi tentativi infruttuosi, alla fine ce l’ha fatta: una nota diffusa ieri sera ha annunciato che Banca d’Italia ha ceduto la partecipazione di controllo di Bonifiche Ferraresi (pari al 60,37% del capitale) ad una cordata di imprenditori e investitori istituzionali, costituita da Fondazione Cariplo (35,7%), Per Spa (14,3%), Sergio Dompé Srl (14,3%), Aurelia Srl (10,7%), Fondazione Cr Lucca (7,1%), Autosped Spa (3,6%), Agritrans Srl (3,6%), Cai Newco Srl (3,6%), Inalca Spa (3,6%) e dalla signora Ornella Randi Federspiel (3,6%).

IN ARRIVO OPA A 30,50 EURO PER AZIONE – Il prezzo a cui è avvenuta la cessione è pari a 30,50 euro per azione (al netto del dividendo 2014) e sarà pagato da una società veicolo (“Newco”) “che sarà costituita dai partecipanti alla cordata, con pagamento del corrispettivo, pari a circa 104 milioni, in contanti”. Banca d’Italia manterrà, “per finalità esclusivamente di investimento finanziario”, una partecipazione in Bonifiche Ferraresi inferiore al 2%, senza impegni di lock-up, precisa la nota, aggiungendo che l’operazione è condizionata all’esito della due diligence che sarà condotta sulla società e al perfezionamento dei contratti di finanziamento funzionali all’Opa obbligatoria che sarà lanciata sulle altre azioni Bonifiche Ferraresi in circolazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: Piazza Affari resta una valida opportunità. Ecco perchè

Piazza Affari non è un posto per giovani: tra manager eterni e poco ricambio generazionale

Mercati: Piazza Affari si tinge sempre più di green

NEWSLETTER
Iscriviti
X