Il lusso tricolore piace sempre agli investitori

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Luglio 2014 | 10:24

Secondo quanto riferisce Pambianco sarebbero almeno tre i fondi che starebbero studiando il dossier Stroili Oro: Clessidra, Emerisque e Vtb Capital

IL LUSSO ITALIANO PIACE SEMPRE – Negli ultimi tempi non ha particolarmente brillato in borsa, almeno rispetto a quanto visto nella seconda parte del 2013, ma il settore della moda e del lusso italiano continua ad attrarre gli investitori, in particolare i fondi di private equity e di venture capital. Così nel caso di Stroili Oro, retailer italiano di gioielli con un fatturato che ha ormai raggiunto i 210 milioni di euro ed i cui azionisti di maggior peso Investindustrial col 31% e e L-Capital col 20%, sarebbero già in corso contatti con nuovi pretendenti.

IN TRE GUARDANO A STROILI ORO – Secondo Pambianco, in particolare, i fondi pronti a entrare nel capitale sarebbero almeno tre: Clessidra (già azionista di controllo di Buccellati), Emerisque (che in Italia ha già rivelato Marlboro Classic e i marchi sportswear ex Moncler) e il private equity russo Vtb Capital, ancora in cerca di uno sbarco nel “bel paese”. Intanto il gruppo di Amaro, che distribuisce i suoi gioielli attraverso una catena di 366 boutique monomarca e oltre 100 gioiellerie in Italia, continua a crescere all’estero. Già presente in 24 paesi Sroili Oro ha di recente aperto due nuove boutique negli Emirati Arabi, che si vanno ad aggiungere alle tre già esistenti.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Private equity e venture capital: crescono raccolta e investimenti

Fondi, primo closing per il nuovo comparto di Edmond de Rothschild Private Equity

Il mercato m&a è dominato dal private equity

NEWSLETTER
Iscriviti
X