La BoJ non cambia idea ma lima le stime sulla crescita

A
A
A
di Luca Spoldi 15 Luglio 2014 | 08:45

Nessuna novità dalla riunione della Bank of Japan, che però lima le stime sulla crescita del Pil giapponese da +1,1% a +1% segnalando l'impatto, temporaneo, dell'aumento dell'Iva sui consumi

LA BOJ NON CAMBIA IDEA – Da Tokyo (che stamane ha visto il Nikkei225 chiudere a 15.395,16 yen, in salita dello 0,64%) nessuna sorpresa: la Bank of Japan (BoJ) ha infatti confermato, come previsto, il proprio orientamento ultra espansivo di politica monetaria ed in particolare il programma di “quantitative easing” da 60-70 miliardi di yen l’anno di espansione della massa monetaria tramite acquisto di titoli sul mercato. In compenso la BoJ ha leggermente rivisto al ribasso le sue stime sul Pil (da +1,1% a+1,0%), sottolineando il rallentamento dei consumi privati dopo l’incremento dell’Iva il cui impatto è tuttavia destinato a rientrare secondo la banca centrale nipponica.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X