Milano prova a rimbalzare, l’Asia soffre anche oggi

A
A
A
di Luca Spoldi 30 Settembre 2014 | 08:04

Il rimbalzo di Piazza Affari è legato ai titoli bancari, che sfruttano le ipotesi di riassetto del credito popolare. In affanno Fiat, affossata dal profit warning di ieri di Ford

MILANO RIMBALZA –  Apertura di giornata in recupero per Piazza Affari dove dopo la prima mezzora di lavoro il Ftse Mib rimbalza dello0,67%, il Ftse Italia All-Share segna +0,64%, mentre il Ftse Italia Star guadagna lo 0,42%, a fronte di listini europei in prevalente recupero, mentre in Asia Hong Kong ha ceduto un altro punto percentuale e a Tokyo l’indice Nikkei225 è sceso a 16.173,5 yen (-0,84%) complice il permanere delle tensioni a Hong Kong. Ieri sera Wall Street aveva chiuso in calo frazionale (Dow Jones e S&P500 entrambi a -0,25%).

BANCHE POPOLARI IN LUCE, CADE FIAT – Tra le blue chip italiane provano a rimbalzare le banche, ieri in calo, con Banco Popolare e Bpm in salita del 2% e Bper a inseguire (+1,66%) mentre continuano a tener banco le ipotesi di una nuova fase di fusioni e acquisizioni tra banche popolari che potrebbe aprirsi entro la fine dell’anno una volta noti gli esiti dell’Asset quality review della Bce, a fine ottobre. In deciso calo Fiat, che cede oltre il 2,5% dopo il profit warning di ieri di Ford (le attese di utili 2014 sono state tagliate da 8 a 6 miliardi di dollari), complice l’impatto negativo di Russia e America Latina e i costi legati ad alcuni richiami di vetture negli Usa.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: Piazza Affari resta una valida opportunità. Ecco perchè

Piazza Affari non è un posto per giovani: tra manager eterni e poco ricambio generazionale

Mercati: Piazza Affari si tinge sempre più di green

NEWSLETTER
Iscriviti
X