New York di poco in rosso, prudenti anche i bond

A
A
A
di Luca Spoldi 19 Novembre 2014 | 14:58

Wall Street parte appena sotto i livelli di ieri dopo discreti segnali dal mercato immobiliare americano, mentre le borse europee proseguono il loro recupero. Sottotono i bond, incerti oro e petrolio

WALL STREET APPENA SOTTO I LIVELLI DI IERI – Wall Street apre in frazionale calo nonostante la mattinata positiva dei listini europei, che per il terzo giorno consecutivo stanno segnando rialzi attorno al mezzo punto percentuale. Sul fronte macroeconomico gli “housing starts” ossia le aperture di nuovi cantieri sono calati in ottobre del 2,8% a 1,01 milioni di nuove case su base annualizzata, ma i permessi di costruzione hanno toccato il massimo degli ultimi sei anni a conferma che il tono resta buono sul mercato immobiliare.

BENE BOEING, FRENA AT&T – Dopo i primi scambi il Dow Jones segna -0,10%, l’S&P500 cede lo 0,21% e il Nasdaq oscilla a -0,22%, con titoli come Boeing, Target, Lowe e Staples in ripresa, mentre frenano Verisign, Xerox, At&t e Cisco. I T-bond vedono il rendimento del decennale risalire sul 2,35% e quello del trentennale sul 3,06%, mentre l’oro resta a 1196,70 dollari l’oncia (0,4 dollari meno di ieri), l’argento torna a 16,25 dollari (8 centesimi sopra l’ultima chiusura) e il petrolio oscilla a 74,59 dollari al barile, sui livelli di ieri.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati, dopo Omicron, un altro colpo a Wall Street dalla Fed

Asset allocation, azioni: attenzione al rendimento reale degli utili

Asset allocation: ecco lo “stile” vincente da inizio 2021

NEWSLETTER
Iscriviti
X