Milano perde colpi, pesano i petroliferi

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Novembre 2014 | 16:53

Non bastano i rialzi dei titoli del lusso ad evitare un nuovo calo degli indici di Piazza Affari. Colpa delle pesanti perdite segnate anche oggi da titoli come Saipem, Tenaris ed Eni

MILANO IN ROSSO SINO ALLA FINE – L’ulteriore calo del petrolio trascina al ribasso i petroliferi di tutta Europa e fa nuovamente finire in rosso gli indici di Piazza Affari, che a fine giornata vede il Ftse Mib cedere lo 0,43%, mentre il Ftse Italia All-Share chiude a -0,40% al contrario del Ftse Italia Star che riesce a terminare la giornata in rialzo dello 0,43%.

YOOX CORRE, SAIPEM CADE ANCORA – Tra le blue chip tricolori si mettono ancora una volta in evidenza i titoli del lusso come Yoox e Tod’s, entrambi capaci di salire di oltre il 3%. Il peggiore è invece anche oggi Saipem (-5,3% a 11,52 euro), autentico “coltello che cade” seguito da Tenaris (-4,10%) ed Eni (-3,15%) e che fa sembrare i cali ampiamente oltre il 2% di Cnh Industrial e Gtech poco più che degli incidenti di percorso.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: Piazza Affari si tinge sempre più di green

Directa pronta a debuttare a Piazza Affari

Piazza Affari, Del Vecchio-Caltagirone: rischio concerto?

NEWSLETTER
Iscriviti
X