Costano cari a S&P i rating avariati sui mutui subprime

A
A
A
di Luca Spoldi 3 Febbraio 2015 | 14:52

Per chiudere senza ammissione di colpa la causa che la vedeva contrapposta al Dipartimento di Giustizia, una ventina di stati e molti grandi fondi pensione Standard & Poor's accetta di pagare 1 miliardo di dollari

PER S&P’S MULTA DA 1 MILIARDO Standard & Poor’s pagherà una maxi multa da un miliardo di dollari a seguito di una transazione extragiudiziale raggiunta col Dipartimento di Giustizia americano in merito ad un’indagine avviata sulle procedure di definizione del merito creditizio di obbligazioni bancarie e abs garantiti da mutui “subprime” prima dello scoppio della bolla immobiliare del 2007 che diede il via alla crisi  finanziaria mondiale culminata l’anno successivo nel crack di Lehman Brothers.

CHIUSA LA CAUSA SUI RATING AI SUBPRIME – L’agenzia di rating, controllata da McGraw Hill Financial, pagherà l’equivalente di un anno e mezzo di profitti della controllante per chiudere la causa che la vedeva contrapposta, oltre al Dipartimento di Giustizia, 19 stati (più il Distretto di Columbia) diversi tra i maggiori fondi pensione Usa senza dover ammettere di aver violato alcuna norma e cercare di colmare il gap con la rivale Moody’s.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: l’America First di Wall Street

Mercati, big vs small cap: ecco chi e quando vince a Wall Street

Mercati, Vix: la paura può giocare brutti scherzi

NEWSLETTER
Iscriviti
X