Oddo: pochi risultati per Renzi, eppur si muove

A
A
A
di Luca Spoldi 6 Febbraio 2015 | 11:59

A un anno dalla sua nomina a primo ministro Matteo Renzi non può vantare di aver ottenuto particolari risultati. Positivo aver cessato il vittimismo lessicale e provare a costruire consenso per il cambiamento

RENZI, BILANCIO SCARSO DI RISULTATI Matteo Renzi, un anno dopo: secondo Bruno Chevalier, Chief economist del gruppo Oddo, a distanza di un anno esatto dalla nomina il premier italiano che aveva promesso “di scuotere l’Italia dalla sua inerzia in meno di 100 giorni” essendo stato chiamato a “dare un impulso decisivo per le riforme strutturali, riformare radicalmente il sistema politico e mettere l’economia su un sentiero di crescita” ha un bilancio “piuttosto scarso” in termini di risultati.

PER AMMODERNARE ITALIA BASTA VITTIMISMO – Certo, “sono stati compiuti alcuni progressi in materia di riforme politiche e del mercato del lavoro, ma tutti i progressi si sono rivelati laboriosi”. All’attivo, conclude l’esperto, si può quanto meno  annoverare “il rifiuto di adottare il “vittimismo lessicale” (è colpa dell’euro, della Bce, di Angela Merkel)” che aveva caratterizzato i suoi predecessori, nonché “il suo obiettivo di costruire un consenso per modernizzare l’Italia”. Insomma: si fa fatica ad andare avanti, ma si va pur sempre avanti. E’ già qualcosa, basterà?

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Il 2018 potrebbe vedere una crescita vecchio stile

NEWSLETTER
Iscriviti
X