Milano cade di oltre 5 punti, Ubi Banca e Saipem a -12%

A
A
A
di Luca Spoldi 11 Febbraio 2016 | 17:07

A Piazza Affari il rimbalzo di ieri è già uno sbiatito ricordo: indici sotto di oltre 5 punti, con blue chip come Ubi Banca e Saipem che chiudono a -12%. Dal diluvio di vendite si salva solo A2A


ADDIO RIMBALZO – Il rimbalzo di ieri rapidamente come è venuto è scomparso oggi, con indici che a fine giornata a Piazza Affari perdono oltre cinque punti percentuali, complici alcune deludenti trimestrali del comparto bancario europeo e il nuovo calo del petrolio a New York. A fine seduta il Ftse Mib perde il 5,63%, il Ftse Italia All-Share segna -5,17% e il Ftse Italia Star chiude a -2,62%, con anche il Ftse Aim Italia in rosso del 2%.

UBI BANCA E SAIPEM CROLLANO DEL 12% – Tra le blue chip tricolori solo A2A chiude in rialzo dello 0,83%, mentre tutte le altre perdono quota. I cali più vistosi toccano a Ubi Banca e Saipem (che ha visto scadere in mattinata il termine per sottoscrivere l’aumento da 3,5 miliardi di euro per il quale si prevede un elevato inoptato), che chiudono entrambe sul -12%. Mps, Bper e Cnh Industrial finiscono invece tra i 9 e i 10 punti per perdita ciascuno.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti