Mediobanca in luce, ma gli indici chiudono in frazionale calo

A
A
A
di Luca Spoldi 22 Aprile 2016 | 16:33

Milano chiude in frazionale calo, vendite anche su Fiat Chrysler Automobiles coinvolta dalla giornata no del settore auto europeo, mentre proseguono gli acquisti su Mediobanca e Banco Popolare

LE BANCHE NON BASTANO A FAR BRILLARE MILANO – Seduta in cui gli alleggerimenti hanno prevalso a Piazza Affari, con indici che terminano in lieve calo, complice anche il malessere del settore auto europeo dopo l’ammissione di colpa di Mistubishi Motors che come già accaduto a Volkswagen ha truccato alcuni test anti inquinamento. Così a fine giornata l’indice Ftse Mib chiude a -0,25%, il Ftse Italia All-Share cede lo 0,24% e il Ftse Italia Star segna +0,10%. Tra le blue chip tricolori prosegue la corsa di Mediobanca, con anche Poste Italiane, Banco Popolare e Ubi Banca in buona evidenza; in calo Telecom Italia, Yoox Net a Porter, Fiat Chryler Automobiles, ma anche Buzzi Unicem e Luxottica.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari, Del Vecchio-Caltagirone: rischio concerto?

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X