7 small e mid cap europee che rendono più del 3,5%

A
A
A
di Redazione 27 Maggio 2016 | 07:04

Ecco, in base alle stime degli analisti di Société Générale, le azioni che hanno un dividend yield superiore al 3,5%.

Secondo quanto scrive Milanofinanza.it, i titoli a piccola e media capitalizzazione, che da inizio anno sono scesi sui listini europei meno delle blue chip, visto che l’indice di Morgan Stanley Europe smid cap ha registrato un calo del 3% contro il 5,6% dell’Europe big cap, offrono in molti casi rendimenti interessanti. Ecco, in base alle stime degli analisti di Société Générale, le azioni che hanno un dividend yield superiore al 3,5%.

1. Gaztransport & Technigaz
Il rendimento nell’esercizio 2016 della compagnia francese specializzata in impianti petroliferi è 8,4%, a fronte di dividendo per azione di 2,66 euro sia in questo esercizio che nel prossimo. Il titolo da inizio anno ha perso il 15,8%. Il rating è buy (comprare) con target price 42 euro.

2. Edenred
Il dividend yield stimato per l’esercizio 2016 del gruppo che ha inventato i TicketRestaurant è 5,2%, a fronte di una cedola di 0,86 euro nell’esercizio 2016 e 0,93 euro in quello successivo. Il rating è buy (comprare) con prezzo obiettivo 20 euro. La performance da gennaio sul listino di Parigi è negativa (-2%).

3. Nexity
La compagnia immobiliare francese offre un dividend yield 2016 del 4,6% (cedola stimata 2,20 euro nel 2016 e 2017). Il rating è buy (comprare) con target price 49,6 euro. Il titolo, che tratta 20 volte l’utile 2016 e 17 quello del prossimo esercizio, da fine 2015 è salito del 19%.

4. Atresmedia
Il gruppo dei media spagnolo ha un rendimento della cedola 2016 del 4,2%, che sale al 4,5% nel 2017 (dividendo stimato rispettivamente 0,48 e e 0,52 euro). Il titolo, che capitalizza 2,5 miliardi di euro, tratta 18 volte l’utile 2016 e 17 quello del prossimo anno. Da gennaio ha guadagnato sul listino di Madrid il 23%.

5. Dia
Il dividend yield del food retailer iberico è stimato 4,1% nel 2016 (cedola 0,22 euro) e 4,5% nel 2017 (cedola 0,24 euro), mentre il prezzo obiettivo è 7,30 euro, con rating buy (comprare), che implica un potenziale di rialzo del 36% dalle quotazioni attuali. Il titolo tratta con un p/e 2016 di 12.

6. Euronext
Il gruppo fondato nel 2000 con sede a Parigi, che gestisce la borsa valori paneuropea, offre un rendimento del dividendo 2016 del 3,7%, a fronte di una cedola stimata 1,42 euro, che sale al 4% nel 2017 (cedola di 1,53 euro). Il rating è buy (comprare) con target price 47 euro. Il titolo è salito da fine dicembre del 10,5%.

7. Oerlikon
La politica dei dividendi della società elvetica assicurerà secondo gli analisti un rendimento della cedola del 3,6% nel 2016 (dividendo stimato 0,32 franchi) e del 3,9% nel 2017 (0,34 franchi). Il rating è hold (mantenere) con prezzo obiettivo 9,50 franchi. Il titolo, che viene scambiato con un multiplo di 22 sugli utili 2016 e di 17 su quelli del prossimo anno, ha registrato una performance negativa (-10%) da gennaio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X