Investitori sempre piu’ nervosi sulla sterlina, in attesa del referendum

A
A
A
di Luca Spoldi 10 Giugno 2016 | 11:16

Il 23 giugno si avvicina e la sterlina è sempre più volatile, con variazioni superiori anche all'1% giornaliero dettate dall'alternarsi di sondaggi che danno in vantaggio il fronte pro o contro la "Brexit"

STERLINA SEMPRE PIU’ VOLATILE – La volatilità della sterlina è in crescita da sei settimane e ha ormai raggiunto i massimi degli ultimi sette anni, in previsione del referendum pro o contro la permanenza della Gran Bretagna nell’Unione europea. La valuta britannica, che nel complesso ha perso terreno per la seconda settimana consecutiva contro dollaro ed euro, è così sensibile alle notizie riguardo al tema della “Brexit” che lunedì scorso alla notizia di sondaggi che davano in vantaggio il fronte pro “Brexit” la sterlina ha perso l’1,1% contro il biglietto verde, mentre il giorno dopo un altro sondaggio che indicava ancora in vantaggio il fronte contrario alla “Brexit” ha fatto recuperare l’1,5%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: la view di Credit Suisse

Mercati, le valute degli emergenti restano stabili

Forex: i target price di Goldman Sachs sui cambi principali

NEWSLETTER
Iscriviti
X