Neppure lo stacco dividendo frena la corsa di Milano

A
A
A
di Luca Spoldi 20 Giugno 2016 | 16:09

Non solo finanziari come Azimut, Unipol o Mediobanca: nella giornata euforica di Piazza Affari si mettono in luce anche Yoox Net a Porter e Saipem. In rosso, al netto dello stacco dividendi, resta solo Banco Popolare

MILANO INCROCIA LE DITA E SALE ANCORA – Seduta nettamente rialzista a Piazza Affari, dove neppure lo stacco cedola di blue chip come A2A, Enel e Poste Italiane ferma la corsa del Ftse Mib che chiude a +2,54%, mentre il Ftse Italia All-Share guadagna il 2,43% e il Ftse Italia Star vola a +2,82%, mentre col passare delle ore cala la probabilità di una vittoria del partito della “Brexit” nel referendum del 23 giugno in Gran Bretagna.

AZIMUT CORRE, BANCO POPOLARE ANCORA INCERTO – Tra le blue chip italiane volano i finanziari come Azimut, Unipol o Mediobanca, che più di altri temevano lo scenario “post Brexit” con tassi a zero (o sotto) per un lungo periodo di tempo. Bene anche i titoli del lusso come Yoox Net a Porter e Saipem, che beneficia dell’ingresso nell’indice Stoxx 600 e della risalita del Brent sopra i 50 dollari al barile. Così in rosso tra le blue chip, al netto dell’effetto cedola, resta solo Banco Popolare.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

La Serie A ripartirà il 20 giugno per evitare il crack

NEWSLETTER
Iscriviti
X