Segno meno in borsa a metà giornata

A
A
A
di Luca Spoldi 1 Luglio 2016 | 12:36

Il calo delle quotazioni dei titoli bancari pesa sugli indici generali di Piazza Affari, in calo di circa mezzo punto a metà giornata. Bene Moncler, ancora in caduta Unicredit e Bper. Bpm e Banco Popolare modificano i rapporti di concambio  della prevista fusione

MILANO IN MODERATO CALO – Il nuovo marcato calo delle banche italiane pesa sugli indici di Piazza Affari che mentre si avvicina il giro di boa sono in calo di circa mezzo punto. Il Ftse Mib oscilla infatti a -0,53%, mentre il Ftse Italia All-Share cede lo 0,36%, al contrario del Ftse Italia Star, in recupero dello 0,37%. Tutti gli indici avevano aperto in ripresa per poi perdere quota dopo neppure un’ora di lavoro, toccando un minimo a metà mattinata.

BPM E BANCO POPOLARE MODIFICANO CONCAMBIO – Tra le blue chip si nota il buon rialzo di Moncler, mentre anche Atlantia, Poste Italiane e Mps segnano discreti recuperi. In crisi le banche, come detto, tra cui in particolare Unicredit e Bper, tra il 4,5% e il 5% di perdita a testa. Decisamente negative anche Ubi Banca, Bpm e Banco Popolare con queste ultime due che hanno modificato il concambio della prevista fusione tra i due istituti, a conclusione dell’aumento di capitale di Banco Popolare.  Il nuovo rapporto è ora pari a 1 azione della nuova capogruppo per ogni azione di Banco Popolare in circolazione al momento dell’efficacia della fusione e 1 azione della nuova capogruppo per ogni 6,386 azioni di Bpm in circolazione al momento dell’efficacia della fusione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Piazza Affari, Del Vecchio-Caltagirone: rischio concerto?

Dopo i sorteggi Champions Juve poco mossa in borsa

Scudetto a rischio e coppe incerte: la Juve sale, frena la Lazio in borsa

NEWSLETTER
Iscriviti
X