Lloyds Banking Group, 3 mila licenziamenti in arrivo

A
A
A
di Luca Spoldi 28 Luglio 2016 | 11:29

LLOYDS BANKING CALA DOPO LA SEMESTRALE – Lloyds Banking Group Plc eliminerà altri 3 mila posti di lavoro e taglierà di altri 400 milioni di sterline all’anno le spese nel tentativo di controbilanciare il previsto calo degli utili causato dalla Brexit. L’annuncio è arrivato stamane assieme ai dati del primo semestre, il cui utile ante imposte ha registrato un calo a 4,16 miliardi di sterline dai 4,27 miliardi di un anno prima, dato che comunque supera le attese di mercato (pari a 4,06 miliardi di sterline) ma non evita al titolo di perdere quota sul listino di Londra, dove oscilla a 54,07 pence per azione, in calo del 3%.

IL GRUPPO PREPARA NUOVI TAGLI – Il Ceo di Lloyds Banking Group, Antonio Horta-Osorio, ha spiegato che i persistenti bassi tassi d’interesse e le conseguenze della Brexit rischiano di ridurre ulteriormente la domanda di prestiti da parte dei clienti e ridurre il margine d’interesse, tanto più se la Bank of England ridurrà, come ci si attende, i tassi di riferimento sotto gli attuali livelli che già rappresentano minimi storici. Anche se l’esatto impatto della Brexit dipenderà da una serie di fattori tra cui i negoziati con la Ue e gli eventi politici ed economici futuri, ha spiegato Antonio Horta-Osorio, “un rallentamento della crescita è probabile”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche, la guerra in Russia affossa i numeri delle big italiane

Banche, prioritario completare il terzo pilastro dell’Unione Bancaria

Banca Mediolanum, ecco come funziona la remunerazione dei consulenti

NEWSLETTER
Iscriviti
X