Piazza Affari chiude vicino ai massimi intraday, in serata occhio a Mps

A
A
A
di Luca Spoldi 29 Luglio 2016 | 18:01

MILANO CHIUDE VICINO AI MASSIMI – Nonostante un avvio incerto di Wall Street, delusa dal poco o nulla di fatto della Bank of Japan e dal dato del Pil del secondo trimestre (+1,2% annualizzato contro il +2,5% atteso), Piazza Affari centra il recupero e negli ultimi minuti della giornata vede gli indici riavvicinarsi ai massimi intraday col Ftse Mib che termina a +1,96%, il Ftse Italia All-Share guadagna l’1,76% e il Ftse Italia Star sale dello 0,57%.

GENERALI BRILLA DOPO I CONTI – A dominare la giornata sono ancora le trimestrali con Generali che guadagna il 6,8% grazie a conti giudicati positivamente dagli analisti, davanti a Unicredit, Bper e Mediobanca, tra il 4,8% e il 5,8% di rialzo in attesa dei risultati degli stress test Eba nella tarda serata. In deciso rialzo anche Mps (+4,1%) nonostante le indiscrezioni che vogliono già respinto il “piano B” di ristrutturazione e rafforzamento del capitale dell’istituto proposto da Corrado Passera con l’ausilio di Ubs.

MEDIASET CONTINUA LA CADUTA – A questo punto c’è attesa per la trimestrale e il successivo piano che il Cda della banca illustrerà alle 20, prima dunque dei risultati Eba. In deciso calo Mediaset (-8,5% circa), mentre resta alta la tensione nei confronti di Vivendi dopo che il gruppo francese ha cambiato idea sull’acquisto di Mediaset Premium. Negative anche Cnh Industrial, Azimut e Saipem, che risentono sia dei dati macro deboli sia dei timori di una nuova fase “orso” del mercato petrolifero.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Generali, al lavoro svolta sul Ceo

Generali si affaccia sul dossier di CF Assicurazioni

Generali, la compagnia del green

NEWSLETTER
Iscriviti
X