Borse europee, un avvio di settimana contrastato

A
A
A
di Luca Spoldi 1 Agosto 2016 | 11:35

LISTINI EUROPEI A DUE VELOCITA’ – Eurostoxx50 incerto (-0,08% a metà mattinata), frutto di rialzi diffusi nei mercati “core” europei come Francoforte (+0,56%), Londra (+0,21%) e Parigi (+0,11%) e di prese di profitto sui listini periferici come Madrid (-0,49%) e Milano (-0,55%) dopo gli esiti degli stress test Eba diffusi venerdì notte, che per quanto riguarda le banche italiane hanno registrato, come ampiamente scontato, la sola bocciatura di Mps, che nel frattempo si era vista autorizzare in serata dalla Bce il piano per cedere l’intero portafoglio di sofferenze su crediti e aumentare il capitale di 5 miliardi, pari a cinque volte la capitalizzazione attuale.

SUI TITOLI FINANZIARI PESANO STRESS TEST EBA – Proprio i risultati dei test Eba tengono banco stamane tra i commenti degli analisti, con alcuni che fanno notare come anche per Unicredit (in calo del 6% dopo un avvio in lieve rialzo), finita in sestultima posizione su 51 istituti europei analizzati, non si possa dire scongiurato il rischio di un aumento di capitale (o di ulteriori sostanziali cessioni di asset). Tra le blue chip dell’Eurostoxx50 si mettono in luce Safran e Fresenius con rialzi superiori a un punto percentuale a testa, mentre frenano Bbva, Societe Generale e Generali, con oltre 3 punti di perdita ciascuna. Deboli anche Air Liquide, Intesa Sanpaolo, Banco Santander e Unibail Rodamco, tutti in rosso di un paio di punti percentuali.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Borse europee avanti piano, a Milano bene Mps e Fca

Borse europee in recupero, occhi puntati sulle trimestrali

Effetto Trump si stempera, ma le borse europee restano in rosso

NEWSLETTER
Iscriviti
X