Wall Street sulla difensiva dopo dati macro più deboli del previsto

A
A
A
di Luca Spoldi 6 Settembre 2016 | 16:44

FRENA AD AGOSTO IL SETTORE DEI SERVIZI USA – Segnali di rallentamento per il settore dei servizi statunitense: l’Institute for Supply Management ha infatti annunciato che ad agosto il suo indice Ism per il settore non manifatturiero è calato al 51,4% dal 55,5% segnato in luglio. In particolare i nuovi ordini sono caduti al 51,4% dal 60,3% del mese precedente (il peggior dato mensile da fine 2013); da ricordare tuttavia che in estate è frequente vedere un rallentamento degli ordini, per assistere ad una ripresa in autunno. Dopo l’annuncio del dato a Wall Street l’indice Dow Jones scivola in rosso (-0,13%), al pari dell’S&P500 (-0,08%), mentre il Nasdaq rimane stabile (-0,01%).

T-B OND E ORO IN RIALZO DOPO IL DATO – Dal canto loro i T-bond vedono il rendimento del decennale riportarsi sull’1,56% e quello del trentennale sul 2,24%, scendendo nuovamente sotto i livelli sia di 12 mesi fa sia di un mese or sono. L’oro approfitta di qualche incertezza del dollaro e si riporta a 1.342,80 dollari l’oncia (16,10 dollari di guadagno rispetto alla scorsa seduta), l’argento è indicato a 19,80 dollari (43 centesimi di rialzo) mentre il petrolio oscilla sui 44,22 dollari al barile, scivolando di una ventina di centesimi al di sotto del precedente fixing su cui aveva impattato positivamente l’annunciato accordo tra Russia e Arabia Saudita per cercare di stabilizzare i prezzi del greggio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Ripresa in Europa e Usa, un quarto trimestre da dimenticare

Dalla riunione della Bce ai dati sulla produzione industriale, l’agenda della settimana

Vaccini, il “Jurassic Park” dei mercati

NEWSLETTER
Iscriviti
X