FinecoBank e Unipol ripartono a Piazza Affari

A
A
A
di Luca Spoldi 14 Settembre 2016 | 09:18

PIAZZA AFFARI TENTA UN RECUPERO – Piazza Affari prova a recuperare terreno dopo due sedute negative, condizionate dall’andamento di Wall Street e dal ribasso delle quotazioni petrolifere. Stamane dopo i primi scambi l’indice Ftse Mib recupera infatti lo 0,52%, mentre il Ftse Italia All-Share segna +0,46% e il Ftse Italia Star oscilla a +0,20%. Qualche residua tensione permane sul mercato obbligazionario, col rendimento sui Btp decennali che risale sull’1,30%, sui massimi da fine giugno, e spread che oscilla sull’1,26% dall’1,25% della chiusura di ieri.

FINECOBANK RINGRAZIA KEPLER-CHEUVREUX – Tra le blue chip di Piazza Affari si notano diffusi recuperi, con FinecoBank che torna a salire (+2,05%) dopo che Kepler-Cheuvreux ha ribadito il proprio “buy” (acquistare), insieme a Unipol (+1,95%), Mediaset e Buzzi Unicem (entrambe sopra l’1,2% di rimbalzo). Tra i pochi titoli in rosso al momento si notano Salvatore Ferragamo, Intesa Sanpaolo, Ubi Banca e Unicredit, che oscillano tra il mezzo punto e il punto percentuale di perdita.

ENI COLLOCA 1,5 MILIARDI DI BOND A TASSO FISSO – In moderata ripresa dopo alcune sedute pesanti i petroliferi, con Eni in particolare che beneficia anche del successo ottenuto dal collocamento di un bond a tasso fisso in due tranche di durata 8 e 12 anni, per un valore complessivo di 1,5 miliardi. Nel dettaglio, la tranche a 8 anni (da 900 milioni di euro) paga una cedola annua dello 0,625%, quella a 12 anni (emessa per 600 milioni) garantisce un rendimento annuo dell’1,125%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati Ariston: timing poco felice per il debutto a Piazza Affari

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Digital Magics a UniCredit

Mercati: Piazza Affari si tinge sempre più di green

NEWSLETTER
Iscriviti
X