Borse europee in frenata dopo avvio positivo

A
A
A
di Luca Spoldi 20 Settembre 2016 | 11:10

PRESE DI PROFITTO IN ATTESA DI FED E BOJ – L’attesa per l’esito delle riunioni della Bank of Japan e della Federal Reserve, che si concluderanno domani, rende cauti gli investitori in tutta Europa, così dopo un avvio in moderato rialzo scattano prese di profitto sulle principali borse della regione e in tarda mattinata Londra oscilla a +0,15%, Parigi scivola in rosso dello 0,08%, Francoforte resiste a +0,31%, mentre Madrid cede lo 0,48% e Milano perde lo 0,97%, confermando una nuova riduzione dell’appetito per il rischio che favorisce i listini core e penalizza le borse periferiche.

BAYER SALE DOPO NUOVI OBIETTIVI A MEDIO TERMINE – Tra le blue chip dell’indice Eurostoxx50  (-0,05% al momento), si notano rialzi superiori al punto percentuale per Bayer, che beneficia dei nuovi target a medio termine annunciati dal gruppo tedesco, e Danone, mentre anche Asml Holdings e Fresenius sono ben comprate e sfiorano il punto percentuale di guadagno.

DEUTSCHE BANK PROSEGUE LA CADUTA – In calo i finanziari, sempre in scia a Deutsche Bank anche oggi in rosso di oltre due punti e ad un passo dal minimo storico di 11,06 euro. L’istituto tedesco starebbe pensando di bissare l’operazione di cartolarizzazione dello scorso anno che vide la cessione di 11 miliardi di dollari di crediti per rafforzare il patrimonio dopo la richiesta di una maxi multa da parte del Dipartimento di Giustizia Usa. Male anche Bbva, ING Groep e Generali che perdono oltre un punto a testa, mentre tra i petroliferi è Eni ad accusare un rosso di oltre l’1%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Investimenti e gli effetti speciali nella lotta all’inflazione

Borse internazionali: il punto tecnico di Aldrovandi al 20/05/22

Borse internazionali: il punto tecnico di Aldrovandi al 13/05/22

NEWSLETTER
Iscriviti
X