Fondi, dove trovare quelli più a buon mercato in Europa

A
A
A
di Daniel Settembre 26 Settembre 2016 | 09:08

Secondo uno studio condotto da Morningstar, il costo medio ponderato dei fondi in Europa è sceso dall’1,09% all’1% rispetto al 2013. Ma con delle eccezioni.

La cattiva notizia è che l’Italia – insieme alla Danimarca, la Germania e la Spagna – va controcorrente e invece di pagare mediamente meno rispetto al 2013 paga mediamente di più: le spese correnti sono passate infatti dall’1,33% all’1,42%. Non solo: al nostro paese spetta anche il non invidiabile primato di avere i fondi comuni che costano di più, a parte il Belgio (che ha un livello di spese correnti pari all’1,47%). La parziale consolazione è che in realtà i fondi italiani non sono diventati più cari rispetto a tre anni fa (anche perché lo erano già) quanto piuttosto che gli italiani comprano prodotti un po’ più sofisticati: meno obbligazionari, prodotti meno costosi, e più bilanciati, che invece hanno commissioni più sostenute.

Ecco l’infografica su www.expansion.com
mappa

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X