Tutti vi dicono di investire. Ma i gestori non hanno mai tenuto così tanti soldi fermi in liquidità

A
A
A
di Marco Barlassina 20 Ottobre 2016 | 07:59

Re Cash è tornato. E questa volta fa sul serio. La liquidità presente nei portafogli dei grandi portafogli d’investimento internazionali è infatti salita ai livelli più alti da quelli toccati all’indomani dell’attacco alle Torri Gemelle del 2001.

Lo si apprende dal consueto sondaggio mensile di BofA Merrill Lynch effettuato tra 213 grandi gestori di fondi a livello globale con asset in gestione per oltre 500 miliardi di dollari (la survey è stata effettuata tra il 7 e il 13 ottobre).
In un mondo di grandi promesse i gestori si scoprono così per primi atterriti di fronte ai grandi timori di questa fine 2016. Su tutti: la possibilità di una nuova profonda crisi nell’Ue, quella di un crollo del mercato obbligazionario e l’eventualità di un’entrata di Donald Trump alla Casa Bianca.
Così l’avversione al rischio prende il sopravvento e la quota di liquidità nei portafogli sale dal 5,5% di settembre al 5,8% di ottobre.

LA VISIONE CONTRARIAN
Non tutto il male vien per nuocere. Almeno in ottica contrarian. Quando i livelli di liquidità superano il 4,5% scatta infatti un segnale di acquisto per il mercato azionario che ha già dimostrato la sua validità in occasione del post 11 settembre e successivamente alla Brexit.

GLI ALTRI RISULTATI DELLA SURVEY
– gli investitori non sono sottopesati sulle commodity per la prima volta dal dicembre 2012;

– Rotazione in uscita dal settore healthcare/farmaceutico oltre che dai bond e in entrata nei bancari, negli assicurativi e sugli emergenti.

– L’allocazione sull’azionario emergente ha raggiunto i livelli massimi degli ultimi 3 anni e mezzo.

– L’allocazione sull’azionario Usa e dell’Eurozona è invariata rispetto al mese precedente, mentre cresce il sottopeso sull’azionario britannico.

– Diminuisce il sottopeso dei gestori sull’azionario giapponese.

Twitter @MBarlassina_

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Asset allocation: quando le batterie danno la carica ai portafogli

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Atlantia a Tinexta

Raccomandazioni di Borsa: i Buy di oggi da Cnh Industrial a Webuild

NEWSLETTER
Iscriviti
X