Mps: corrono prezzi e volumi, occhio ai bond subordinati

A
A
A
di Daniel Settembre 21 Ottobre 2016 | 15:07

MPS, PREZZI E VOLUMI ANCORA SU’ – Mps sempre sotto i riflettori di Piazza Affari, col titolo che continua a correre (da venerdì scorso le quotazioni sono risalite di un 52% abbondante) con volumi sempre più “importanti” (ieri è passato di mano quasi il 10% del capitale, oggi a metà giornata si è già superato l’equivalente del 6,5%). Il mercato scommette sul superamento della crisi grazie alla possibilità di varare il piano originale o il “piano B” presentato da Corrado Passera.

CHE FINE FARANNO I BOND SUBORDINATI? – Uno dei discrimini delle due ipotesi allo studio è rappresentata dal destino dei bond subordinati: l’idea iniziale presentata dallo stesso Passera di una conversione in capitale su base volontaria dei bond subordinati in mano agli investitori istituzionali sembra essere stata accantonata nella nuova proposta dell’ex numero uno di Intesa Sanpaolo (ed ex ministro dello Sviluppo Economico del governo Monti), ma potrebbe comunque essere portata avanti dall’amministratore delegato di Mps, Marco Morelli, nell’ambito delle attività propedeutiche al lancio dell’aumento di capitale che il piano di rafforzamento varato lo scorso luglio ipotizza per massimi 5 miliardi di euro.

LE QUOTAZIONI RISALGONO – La conversione dei bond subordinati consentirebbe di ridurre di 1-1,5 miliardi tale importo secondo alcune stime, ma anche in assenza di tale conversione il rafforzamento di Mps giustificherebbe un re-rating di tali bond, che a Piazza Affari hanno recuperato tra il 7% e l’8% da venerdì scorso, anche se i volumi contenuti rendono le quotazioni molto volatili. Il bond scadenza 2017 che ieri aveva chiuso a 77,18 risale a 77,65 euro, quello scadenza 2018 oscilla a 75,87 euro (dai 75,94 di ieri), mentre l’aprile 2020 (ieri a 73,37 euro) sale a 73,93 euro e il settembre 2020 scivola a 74,03 euro contro i 74,61 euro della precedente chiusura, ma conserva un rialzo superiore all’8% in settimana.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Mercati: i bond evitano la febbre gialla. Le nuove emissioni sotto la lente

Asset allocation, obbligazioni: le differenze che occorre considerare

Obbligazioni: nuove emissioni sotto il segno del green

NEWSLETTER
Iscriviti
X