Montepaschi, nel nuovo piano la scure sui dipendenti: 2.600 esuberi e 500 filiali da chiudere

A
A
A
di Redazione 25 Ottobre 2016 | 08:43

E’ un piano industriale da lacrime e sangue, soprattutto per i dipendenti dell’istituto, quello approvato ieri sera dal cda di Monte dei Paschi.

Il nuovo piano prevede 2.600 esuberi e 500 filiali da chiudere in tutta Italia, con l’obiettivo di raggiungere entro il 2019 profitti per un miliardo di euro e una redditività oltre l’11% (intanto però nei primi nove mesi l’istituto ha preso 849 milioni).
In questo modo il costo del personale dovrebbe scendere di circa il 9% in tre anni, dagli attuali 1,6 miliardi.

Il cda ha anche convocato per il prossimo 24 novembre un’assemblea straordinaria per approvare un aumento di capitale fino a 5 miliardi di euro, mentre è previsto anche il raggruppamento delle azioni della banca nel rapporto di una a cento.

Sul fronte delle sofferenze, è previsto il deconsolidamento dal bilancio di crediti in sofferenza per 27,6 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X