Solo Banca Carige brilla tra i finanziari a Milano

A
A
A
di Luca Spoldi 25 Ottobre 2016 | 16:57

BANCA CARIGE SI METTE IN LUCE – Non solo Mps: nel giorno in cui scattano copiose prese di beneficio sul titolo dell’istituto senese (riammesso dopo una sospensione al ribasso scambia ora appena sotto i 14 punti percentuali di perdita), a brillare sul comparto finanziario è Banca Carige, che guadagna l’8,24% a 36,8 centesimi di euro per azione a meno di un’ora dal termine dalla giornata, con poco meno di 33 milioni di pezzi passati di mano.

VENDITE DIFFUSE TRA I BANCARI – Non ci sono notizie particolari che giustifichino l’improvviso risveglio delle quotazioni, se non il fatto che Banca Carige non aveva tenuto il passo con le altre maggiori banche quotate nelle ultime sedute e viene pertanto a beneficiare di parte dei flussi in uscita da queste. Oltre a Mps sono infatti in calo oggi anche Bper, Bpm, Banco Popolare, Unicredit, Ubi Banca e Mediobanca, con perdite tra l’1,3% e il 3,6% a testa. Si salva da perdite peggiori Intesa Sanpaolo, che contiene il calo a poco meno dello 0,4%.

SOTTOTONO ANCHE IL RISPARMIO GESTITO – In calo, tra i titoli bancari minori, Creval (-6,54%), dopo i recenti rialzi spinti da voci su un possibile coinvolgimento nel prossimo giro di “risiko”, Credem (-3,1%) e Banca popolare Sondrio (-0,6%). Più altalenante l’andamento dei titoli del risparmio gestito: perdono quota Azimut e FinecoBank, mentre provano a limitare i danni Banca Mediolanum e Anima Holding.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Cesare Ponti, ritorno all’utile

Carige-Bper, Fitd dice no. Ma…

Carige, anni di crisi e futuro incerto

NEWSLETTER
Iscriviti
X