Piazza Affari in ripresa, bene banche e petroliferi

A
A
A
di Luca Spoldi 1 Novembre 2016 | 12:00

PIAZZA AFFARI IN RECUPERO – Giornata festiva, ma mercati aperti anche in Italia, con Piazza Affari che vede gli indici oscillare sopra e sotto i livelli di ieri, tra volumi modesti. A metà mattinata il Ftse Mib recupera lo 0,37%, il Ftse Italia All-Share guadagna lo 0,31% mentre il Ftse Italia Star resta a -0,06%. Tra le blue chip torna a salire Mediobanca (+2,1%), dopo lo scivolone di ieri, seguita da Bper e Mps che danzano attorno all’1,5% di rimbalzo.

MPS IN LUCE, BENE ANCHE ANIMA – A sostenere il titolo dell’istituto senese, solo ieri caduto di quasi 8 punti a Piazza Affari, sono le indiscrezioni rilanciate dal Messaggero secondo cui alcuni fondi sovrani arabi sarebbero interessati a sottoscrivere una tranche da un miliardo in occasione dell’aumento di capitale previsto per dicembre. Positive ma poco oltre lo 0,6% sia Unicredit sia Poste Italiane: quest’ultima secondo le voci che circolano sarebbe pronta ad allargare la cordata (di cui fa parte Anima Holding, in salita dell’1,44% stamane) con cui concorre all’acquisizione di Pioneer Asset Management ad Abardeen Asset Management, interessata in particolare alle attività estere della controllata di Unicredit.

CNH INDUSTRIAL E STM IN CALO – In calo si notano invece Cnh Industrial, nonostante la trimestrale, diffusa ieri, sia apparsa nel complesso superiore alle attese, ma ancora con qualche ombra nel settore dei mezzi per cantiere. Debole anche Stmicroelectronics, su cui scattano prese di profitto dopo tre giorni di rialzi che avevano fatto risalire le quotazioni del 21%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Anima Holding supera la trendline dicedente di medio termine

Anima Holding si lascia alle spalle il canale ribassista. I prossimi target tecnici

Fondi, Anima sfonda il muro del miliardo

NEWSLETTER
Iscriviti
X